sabato 13 settembre 2008

Zi-Etta.

Ed eccola di nuovo qua, la vostra carissima Etta.
Eccola in una prima giornata diversa dalle altre, forse per il tempo che oggi è scuro scuro, tutto imbronciato, e tira un vento fresco, che era un bel pezzo che non sentivo un'arietta così, qua a Imola. Pensavate fossi sparita come l'altra volta, vero? Beh in effetti in questo periodo di assenza vi immaginavo che venivate qua nel mio blogghettino e, non trovandomi, scossavate la testa in segno di rassegnazione. Egocentrica? Naaaaaa, solo che io vi ho pensato, dico per davvero, e allora mi faceva piacere pensare che anche voi pensavate a me.

Okay, bando alle ciance.

Io sto bene e questa, per la sottoscritta, è una condizione da prendere, incorniciare e proteggere come il più prezioso dei tesori. Neanche al Louvre esiste un sistema di allarme come quello che sto progettando io ultimamente per salvaguardare questo mio stato di benessere generale. I primissimi giorni pensavo fosse merito esclusivo della montagna, che ha sempre avuto un effetto toccasana su di me. Non che la cosa non mi basti, anzi, ma rendermi conto di essere riuscita a portare a casa una sottospecie di tavolozza con tutti i colori che solo lassù riesco a vedere.. beh, ecco, a me pare un piccolo miracolo. Perchè è una tavolozza speciale: i colori non si sono ancora seccati, sono vivi e freschi come li ho fotografati a 2000 e passa metri di altitudine. E il fatto che la sottoscritta, invece, stia letteralmente marcendo sui libri di arte non guasta assolutamente il suddetto magico idillio (a proposito di arte, ora capite la sublime metafora artistico-letteraria della tavolozza..mica pizza e fichi, voglio dire!!). Il punto è che la montagna, questa volta, è stata, a differenza di tutte le altre volte, un trampolino di lancio per un volo che adesso sto gestendo da sola.. stendendo e chiudendo le ali a seconda dei venti che incontro.. alternando la ricerca del coraggio necessario per buttarmi in picchiata, a quella della forza per risalire, sfidando la legge di gravità. Ma volo e questo è quello che conta.

Allora dico grazie. Non a me, sia chiaro. Va bene che sto facendo progressi notevoli, ma il traguardo di un'autostima diversa dallo zero è ancora molto lontano.
Dico grazie a questa estate agli sgoccioli che, comunque, porterò sempre nel cuore.

Dico grazie ai primissimi bagni al fiume in Giugno, a quelle giornate con partenza al mattino, tappa a Valsalva per due fette di pane toscano e prosciutto, sole in faccia per ore e ore, e risultato finale di pelle cioccolatosa verso sera.





Dico grazie a chi c'è stato, anche solo per una serata al cinema a sbellicarsi dalle risate oppure per una sagra di buonissimi garganelli al tartufo oppure ancora per un compleanno a sorpresa in bruschetteria.




Dico grazie a Venezia, nonostante il caldo umido e torrido di quel 28 luglio. Grazie alle sue calette e alle gondole costosissime, grazie alle panchine inesistenti che ci hanno permesso di improvvisare un indimenticabile pic-nic per terra, con contorno di piccioni (nel senso che ci giravano attorno in cerca di briciole, non che li abbiamo mangiati per contorno!!). Grazie ai luccichii sul mare al tramonto e alla facciata di S.Marco che finalmente ho potuto vedere interamente (prima o poi riuscirò anche ad entrarci, ma prima devo trovare un modo per bipassare la solita fila chilometrica).





E poi grazie alla montagna, che di cose da raccontare ce ne sarebbero troppe. Grazie ai torrenti e alle cascate d'acqua limpida e ghiacciata.. grazie alle rocce ripide e alle corde in ferro, alle quali Etta si avvinghiava per ben benino.






Grazie a certi paesaggi lunari, che non ti sembra possibile di essere in mezzo alle nuvole mentre il resto d'Italia se ne sta a boccheggiare e a farsi raccogliere col cucchiaino. Grazie a certi ghiaioni infiniti,tutti in discesa, che ti spaccano le ginocchia e ti fanno rimpiangere la salita.. ma poi incontri i soliti furboni tedeschi, con le loro inseparabili e scomode bacchettine da sci, che hanno pensato bene di fare il sentiero al contrario, tanto per facilitarsi la vita e digerire meglio il minestrone di wurstel ingurgitato al primo rifugio lungo la strada.





Grazie a loro, le panciutissime mucche che pascolano su prati di un verde stupendo e che senti in lontananza, per via di quei campanacci pesantissimi che spenzolano dai loro colli. Grazie per il loro latte fresco e genuino, che quando lo chiedi ai rifugi te lo portano in un bicchierone della Forst o in un calice di birra. Grazie per quegli enormi baffoni bianchi che ti rimangono tutt'intorno alla bocca dopo averlo bevuto.






E infine grazie, Gabri e Laura. Grazie perchè tra 8 mesi non sarò più, solamente, Etta. Sarò zi-Etta. E non sto davvero nella pelle.

16 commenti:

JAENADA ha detto...

Sono felice di ritrovarti,Ettuccia!Ma questo auspicato e guadagnato nuovo equilibrio mi priverà dei tuoi meravigliosi "pipponi" esistenziali? :)

Anonimo ha detto...

se mettevi la mia foto ti sodomizzavo...dopo addio privacy!!!!

Motoscafo

Mat ha detto...

bellissimo post mia piccola spippy!!!
davvero bello questo saluto all'estate 2008 e allo stesso tempo arrivederci al 2009.
spero che le persone che hanno reso le tue giornate felici saranno li con te anche l'estate prossima e magari in compagnia di qualche new entry.
un bacio grande!

Bk ha detto...

Mmm che amici delicati che hai...
:-D (vedi motoscafo)
Ben tornata Etta.

digito ergo sum ha detto...

bentornata!!!!!!!!!!! sono fra quelli che, passando di qua durante la tua assenza, sQuotevano la capoccia rassegnati, prima di chiudere la pagina.

che dire? BR-A.... rifaccio... BRA-VA! Spiega le ali e non ripiegarle più. Mai porre limiti alla propria serenità. Un abbraccio alla zi-Etta.

Etta ha detto...

JAENADA:

Eh eh, tranquillo.. sono affetta da lunaticismo cronico, nonchè da un'inestirpabile "sindrome della paranoia". Continuerò a darti filo da torcere ;) !

MOTOSCAFO:

La tua privacy non esiste più da quando sei diventato uno dei protagonisti principali della saga di Hossobuco!!

MAT:

Dolcissimo Mat-tolino caro, grazie per questo bell'augurio.. chissà, magari la prossima estate vengo finalmente a vedere la tua terra stupenda!

BK:

Tra me e Motoscafo c'è una lunga storia d'amore platonico, ogni scusa è buona per passare finalmente dalla teoria alla pratica :P !!

DIGITO:

In effetti la mia incostanza è a dir poco paurosa. Prometto di impegnarmi e di fare in modo che i miei prossimi voli ad ali spiegate abbiano come tappa fissa il mio e i vostri blog.

Un bacissimo.

Anonimo ha detto...

t ringrazioma allo stesso pto m ritengo offeso dal nn essere stato invitato al fiume...qst me la lego al dito...

ex_qualcosa_di turno

Ross ha detto...

Bentornataaa!!!
Sono contenta di sentirti così serena. E grazie per averci regalato un po' dei colori delle tue vacanze con queste bellissime foto!
Un bacione

Etta ha detto...

ANONIMO:

"Ex qualcosa di turno"?? E che vuol dire?? 0_o

ROSS:

Grazie carissima, spero proprio di avervi fatto fare un bel bagno cromatico!!

Anonimo ha detto...

avrai presto mie notizie... quindi ti sei pure dimenticata di me... (sai che lo sto inciuciando con una mia compagna by elena).-..
..questA proprio nn me l'aspettavo da te


ex_qualcosa_di turno

Etta ha detto...

ANONIMO:

So che forse è pretendere troppo, ma nei prossimi commenti potresti cortesemente usare la lingua italiana? Se poi magari aggiungi anche un po' di punteggiatura e un filo logico tra le varie proposizioni, sarebbe davvero il massimo :)

2pa ha detto...

bentornata, finalmente!
io + che sCQUCuotere la testa la picchiavo contro il pc, ma finalmente sei tornata!
...e l'estate qui dalle nostre parti è gà finita ci aggiungerei, ma tant'è...
buon volo, basta che non fai la fine di Alitalia e che il / i tuoi piloti e steward(s) non si mettano a fare i capricci! vola da sola, che è meglio...
ps: complimenti x il futuro divenire in zi-etta, ora come ora lo vorrei tanto anch'io anche se...non voglio più illudermi, sigh...
ti aspetto x la sagra del tartufo, verrai finalmente a vedere anche questo pezzo di romagna?
un abbraccione

Anonimo ha detto...

sai nn scrivevo io e la pers ke scriveva faceva d testa sua...
ex_ecc

Mat ha detto...

magari!!!!

Lillo ha detto...

Ciao Stellina, bentornata.

A quanto pare hai fatto delle belle vacanze...

-L.

Scorpio79 ha detto...

Toh, chi si rivede...

Io adoro le montagne, fare lunghe camminate in mezzo al verde... Ciao Scorpio79

P.S. E auguroni a Gabry e Laura...