martedì 3 febbraio 2009

Ipoteticamente parlando.

Secondo voi, se io..
ipoteticamentissimante parlando..
mi fossi presa una cotta per un.. ehm..
professoreconilqualedovròsostenerelasecondapartediunesame...
ehm
sarebbe un problema?
Voglio dire,
il famoso "miscere utile dulci" non potrebbe,
sempre ipoteticamentissimamente parlando..
tornarmi utile come arma sedutt..
ehm,
volevo dire
studentesca?
Pensate che,
a-d-d-i-r-i-t-t-u-r-a
con questo ipoteticissimo professore,
ma guarda un po' il destino,
seguiremo un laboratorio di scrittura..
Voglio dire,
s-c-r-i-t-t-u-r-a
.. proprio quella cosuccia che a me è sempre garbata tanto.
















E che, una voce diabolica mi suggerisce imperterrita all'orecchio,
forse forse d'ora in poi mi garberà di più assai.

12 commenti:

fratello vento ha detto...

ciao! buona serata! brano intrigante...!!

Anonimo ha detto...

questa cotta mi ricorda molto quella che si prese Joey Potter per il suo professore di letteratura all'università
;)

JAENADA ha detto...

AHAAA....adesso capisco.La gatta in calore,"meraviglioso",le candele profumate....A quando gli uccellini che cinguettano e le campane che suonano? :)

Ross ha detto...

Per sfoderare sguardo, artigli e prosa da gatta seduttrice, fossi in te aspetterei di aver dato l'esame e concluso il laboratorio. Insomma, rimanderei le moine a tempi non sospetti (magari nel frattempo sfogandomi su qualche piacente compagno di corso? ;)).

Tutto ciò ipoteticamente parlando, s'intende.

Antonia ha detto...

Ihihihih ... dunque dunque.Una cosa simile è accaduta ad una mia amica universitaria,con un assistente ( effettivamente nella mia facoltà ce ne sono di carucci :P ) ... e purtroppo non è finita bene,solo nella misura in cui quel sentimento non era probabilmente ricambiato,e forse osteggiato anche da un contesto che certo non eratra i più semplici.


Io direi ( consigliettoimpertinente ) che essere cordiali e sorridenti non costa nulla :D E qua capiscimi ... Dopodichè,sostieni l'esame ( che certo studierai con enfasi maggiore :D ) e una volta liberata dall'onere del dovere,se la "cotta" non fosse ancora passata,potrai dare libero sfogo alle tue arti ammaliatrici :P

Poi ovviamente vieni da me e mi spifferi tutto ^_^


Un sorriso.Antonia.

LaLa ha detto...

ho adorato questo post, fa davvero sghignazzare XD

Anonimo ha detto...

sei una continua sorpresa...cmq...niente di male...solo magari se tu ipoteticamente parlando, fossi esplicita, beh....ipoteticamente parlando, lo metteresti in imbarazzo...parlo per esperienza personale (erano la prime supplenze...io 21 lei 18)...e cmq ci sta io potrei farti almeno 4-5 nomi di mie alunne "innamorate" di me...(non perkè sia bellissimo...però piaccio...sarà anche il ruolo)solo che le mie alunne al massimo arrivano a 18 anni...tu i 18 per fortuna, e/o, purtroppo li hai passati da un pezzo...e non ipoteticamente parlando! ;) Bacio!

Luca

Unforgiven82 ha detto...

Appena letto questo post ho pensato "anche lei". Una cosa analoga sta capitando nella mia vita. Ti dirò...dipende tutto da quanto il professore "se la tira" facendo pesare il suo ruolo anche fuori dalle mura dell'università. A me, personalmente, non sta andando granchè...anzi...
Spero che, se ti venisse in testa di buttarti, a te vada meglio.
Cmq resta il fatto che è sempre meglio averci provato piuttosto che soffocare tutto e stare col rimpianto, imho.

desaparecida ha detto...

mia cara...adesso capisco molti riferimenti che dissemini qua e là!
Io sarei cauta....
ma
ipoteticamente lascerei cadere qualche innocente "seduzione" qua e là.

C'è solo un problema fermarti almeno 100 m prima di poterti bruciare.
Dopo sarebbe un problema!
Un bacio

Baol ha detto...

Ipoteticamente...io sarei della stessa corrente di pensiero di desaparecida...fidati, ha ragione...

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

imparato molto