martedì 20 gennaio 2009

Buona fortuna Joss!


La prima volta che ti ho visto te ne stavi dentro ad una gabbia come tante, la numero 16. Insieme a te e come te, altri 3 mucchietti di pelo dall'aria dolce, ma con uno sguardo stanco e disilluso. Mi è bastato un attimo per capire che eri proprio tu che volevo. Scodinzolavi, camminavi freneticamente avanti e indietro, abbassavi le orecchie e spalancavi gli occhi come a dire: "prendimi". Al canile municipale di Imola ci sono tanti occhi così e dicono tutti esattamente la stessa cosa. Ma tu per me, dopo un solo istante, eri già diverso. Tante volte mi ero immaginata il momento in cui avrei potuto scegliere un cane, ma non credevo avrei provato un'emozione così forte. Non sai perchè, ma d'improvviso senti che tu e quel quattro zampe lì davanti avete qualcosa in comune, potete regalarvi vicendevolmente tutto l'affetto e tutta la tenerezza di questo mondo.


L'adozione a distanza consiste nella possibilità offerta agli amanti dei cani di prenderne in affidamento uno - o anche più - dal canile. Non si diventa padroni del cane, ma lo si può andare a trovare negli orari di apertura al pubblico, portarlo a spasso, tenerlo con sè per un week-end, riempirlo di tutte quelle coccole che solo il "miglior amico uomo" (quando questo non diventa il nemico che sempre più spesso lo abbandona in mezzo ad una strada prima di partire per le vacanze d'agosto) può donargli. L'adozione a distanza non costa praticamente nulla, solo 50 euro annuali per ogni cane adottato. Questa piccola ma importante somma, che cresce all'aumentare del numero delle adozioni, viene utilizzata dal canile per far fronte alle spese veterinarie di cui necessitano tutti i 4 zampe ospitati dalla struttura.

Sabato scorso un'operatrice del canile mi ha comunicato che qualcuno ti aveva "prenotato". Quando me l'ha detto sono rimasta come un'ebete immobile davanti al cancello del canile. Lei mi spiegava che si era già proceduto al controllo dell'appartamento in cui saresti andato a vivere, che si trattava di ragazzi giovani, che avrei avuto 10 giorni di tempo per pensarci su: se potevo portarti a casa okay, altrimenti - come da regolamento dell'adozione a distanza - saresti andato via con loro. Ci ho messo qualche minuto per realizzare, poi ho pianto con tanto di singhiozzi a raffica. Ci ho messo qualche ora, invece, per capire che in fondo era giusto così.. che dovevo mettere da parte quel pizzico di egoismo che gridava: "Joss resta con me" per pensare solo ed esclusivamente al tuo bene. Avevo paura - e ce l'ho tuttora, benchè molte persone mi abbiano tranquillizzato in proposito - che tu ti saresti scordato di me, di noi. Di tutte le volte che sono venuta a prenderti e tu, ogni sacrosanta volta, mi accoglievi saltellando e scodinzolando. Non importava quanto tempo fosse trascorso dalla visita precedente, non mi hai mai dimostrato rancore. E temevo che potessi dimenticarti delle vaschette stracolme di pasta fumante, condita con quelle prelibatezze che il menu del canile non prevedeva: salsiccia, prosciutto, wurstel.. Oppure delle volte in cui ti caricavamo nel baule della Punto e ti portavamo a spasso al parco e tu, là dietro, ad ogni curva perdevi l'equilibrio. O di quando ti insegnavamo il "seduto" e il "terra" e tu, in confusione totale, passavi freneticamente dalla posa seduta a quella accucciata, come un musulmano che si inchina ripetutamente rivolto alla Mecca (di qui l'invenzione di un nuovo comando per cani: "allah"). Avevo paura che avresti interpretato il tutto come un abbandono, l'ennesimo abbandono.

Oggi ci siamo salutati, ho passato il guinzaglio nelle mani dei tuoi nuovi padroni e ti ho visto andare via con loro. Sono sicura che farai il bravo, che ti farai voler bene dal profondo del cuore e che sarai ricoperto da tanto di quell'amore che presto dimenticherai i 3 anni e mezzo trascorsi al canile. Ti chiedo solo di non dimenticarti di me e se dovesse succedere qualcosa, qualsiasi cosa.. se per qualsiasi motivo dovessi fare ritorno dai tuoi amici a 4 zampe, io sarò qui, pronta a spalancarti di nuovo le braccia e ad avvolgerti in un caldo abbraccio.

12 commenti:

JAENADA ha detto...

Mi hai fatto venire il groppino in gola,mi hai fatto venire....

Appena capita a tiro ti organizzo un Travaglio-tour coi fiocchi.Querela di Mediaset compresa. :)

Spippy ha detto...

JAENADA:

Jaenada commosso?? Credo sia la prima volta che leggo una cosa così... Dato che lo sono anch'io, ed è da ieri che ogni volta che penso a Joss mi scende una lacrima, possiamo abbracciarci forte forte?

Antonia ha detto...

Potevi dirmelo prima che avevi intenzione di farmi piangere!!
Uff!!Mi è venuto in mente il mio cagnolino,la tenerezza che mi fa,la voglia di proteggerlo dal Mondo,il desiderio che resti per sempre con me,la paura di perderlo ...

Un sorriso lacrimoso.Antonia.

Alessandra ha detto...

sei adorabile Spippy e Joss è meraviglioso ... un abbraccio consolatorio. Ale

JAENADA ha detto...

Anche i Jaenada hanno un anima :)

Vieni qui,stringimi :)

Alberto ha detto...

Non sono incline alla commozione, ma forse il condiviso amore per i cani mi ha messo in imbarazzo... ;-)

Bel post, davvero toccante.
Brava!

Un abbraccio cinofilo :-)

Ross ha detto...

Eh, ma allora dillo che vuoi farci commuovere tutti... sniff.

Un abbraccione a te e un bau portafortuna allo splendido Joss!

Spippy ha detto...

ANTONIA:

Hai un cagnolino? Beata te!! Una di ste volte, se ti va, magari me lo fai vedere in foto.. sono curiosa :)

ALESSANDRA:

L'abbraccio consolatorio capita a puntino. Grazie di cuore.

JAENADA:

Sono già lì che ti stritolo ;)

ALBERTO:

Imbarazzo? Ma no dai.. piuttosto lasciati andare a qualche lacrimuccia, che non fa mai male!
Anche il tuo abbraccio è stra-gradito. Baci.

ROSS:

Lo sento abbaiare: ha ricevuto il tuo "bau" e ti ringrazia. E pure io ti ringrazio tanto!

Antonia ha detto...

Il mio è un cagnolino un pò speciale Spippy :D Ma se ci possiamo scambiare i contatti msn ti racconto tutta la storia.

Un sorriso.Antonia.

fratello vento ha detto...

le lacrime sono il mio debole..e con questo bravo ci sei riuscita mooolto bene!!!

desaparecida ha detto...

Spippy che dolcezza di sentimenti che ho provato!
Mi spiace davvero per come stai,certo è un piccolo stappo all'anima e davvero non basta sapere(se non razionalmente) che lui starà bene...perchè non starà bene con te e questo è inevitabile che faccia piangere.
Senti quando starai meglio...occupati di un altro cucciolo,regala la tua "reale" umanità a chi poverino è dentro una gabbia.
Quando si hanno così tante cose belle come te è importante poterle condividere.
Dopo che finisci di stringere jaenada mi permetto di abbracciarti forte con il cuore :)

superior ha detto...

gucci vintage
gucci online
gucci fashion
gucci uk
gucci bags